info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

Ingovernabilità? Si ristabilisca l'ordine!


27 Feb 2013

Domineddio, perchè tanto baccano lambisce li nostri borghi in cotesti giorni? Perché v'è in ogni dove cotanto darsi di gomito, como se la barbarie fosse alle porte et li averi in periculo?

State cheti sodali! Rasserenatevi! Nullo de quanto detto est verace: lo inimico sparge mendaci nuntii per arginar lo torrente dello entusiasmo post electorale. Uno torrente che sol dalli manieri, dalle botteghe et dalle taberne di Feudalesimo e Libertà potea uscire.

Alli villici non fuit nemmanco dato lo tempore de laver dalla cantina la brocca dello vino bono: subitamente partiron da orifizi keine autoritas allarmi privi d'ogne fondamento quali "pareggio al senato", "Italia divisa", "ingovernabilità" et altre castronerie.

Sappiate, valorosi sodali, che cotesti strilloni sunt niente meno che lo medesimo furfante che, mentre con una mano indica alli armigeri falsi periculi, coll'altra apre le porte cittadine allo inimico saracino. Sian dunque mozzate le lingue di siffatti seminatori di panico! Li lor proclami han ragion d'essere como han ragion d'essere le futili pretese dell'Angli di regnar in Franza.

Mirando l'urbe di Roma si vede nelli ultimi die null'altro che cagnara et decadenza da fine impero (del male), null'altro che uno final far man bassa dell'argenteria rimasta nelli luoghi dello potere. Non curatevi de ciò: est solo lo canto del cigno d'una politica ch'ha appreso troppo tardi de non contare più nulla.

Si volete videre l'armonia, la calma et la serenità di chi sa che d'ora innanzi gobernerà indisturbato pelli prossimi mille anni, volgete lo sguardo ad Aquisgrana, nova sede dello potere economico et politico dello Impero. La sede ove si favella lo spagnolo a Dio, lo italico alle mulier, lo franzese alli homini et lo alamannico alli equini.

E proprio da ivi parte lo novo monito: radunar a Trento almeno XV milia lanzichenecchi elvetici et altoatisini da unir alli armigeri italici et spagnoli fedeli allo Imperatore et, sullo esemplo dello magno condottiero Zorzo Frundsberg, marciare in ordinate colonne alla volta della Capitale, loco di cotanto inutile baccano, onde riportar lo ordine, pulir le sue strade dalla humana feccia et riaffermarvi lo potere delle familie filo-imperiali.

A Roma, ordunque! 

Landsknecht voran!

(0 Voti)

Devi effettuare il login per inviare commenti