info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

Imperializzazione delle banche


29 Gen 2013
  • Scritto da 
  • Pubblicato in Politica
  • Hits: 716

Che cessi cotal follia!

Qvesta est l'ora de gridar basta con lo sperpero dei fondi imperiali!
Le plebe crepa ogni dì pel la fame et lo Governo apre li forzieri alle banche, foraggiando uno sistema qui fa dello dinaro lo Dio et dell'egoismo la ratio vitae.
La Rivolutio delli Franchi dello MDCCLXXXIX fuit uno grave errore: consegnar nelle mani della borghesia lo potere del mondo fuit una disgrazia. 

Ma qualsivoglia potere qui si oppone a quello dello nostro Imperatore est dimoniaca manifestazione di Satana.
Le banche di codesto mondo sunt hodie divenute plus potenti delli governi, li loro stregoni affaristi decidon le sorti delle genti cum lo minimo battito d'augae et cum uno gesto della lor mano aggrovigliano il ventre delle donne.

Saria capitato anco a vobis de dover acquisir una magione et non habere li fiorini sufficienti. Malo errore fuit pe' voi quaedere pecunia allo banco, poiché siete stati poi costretti a facere sacrifitzi, privandovi dello cibo o delli vestiti pel i vostri pargoli, pe' riconsegnar la somma!

Ebbene li denari consegnati a codesti furfanti habent generato una moltitudo de potere che nemmanco la più robusta legione sarebbe engrado de scalfire. 

Attraverso lo spauracchio dello debito, inoltre, come se l'unico debito non fosse quello qui ciascun servo habet pel lo propio Signore, diffondon terrore et insulsi pretesti per ottener altri denarii. La paura est lo meccanismo cum cui tengon in scacco le genti, et di codesta fobia sunt schiavi tutti, dallo più umile contadino allo più ricco signore.

Feudalesimo e Libertà propone ch' ogne banca venga "imperializzata". In tal modo li villici non dovranno comperare dimore, poiché sarà lo Imperatore a donar loro lo pagliericcio al calar della notte, dopo un'intiera giornata a lavorare pell'impero. Poscia la mors vostra, dormiranno ivi li vostri filli et li filli dei vostri filli.

Lo pio servitore dello Imperatore non teme nemanco la morte colla forza della fede et rifiuta de donar li suoi denari a codeste strutture, si non fan esse capo allo Impero. 
Riponi ordunque li tuoi averi sotto lo materasso, villico! Essi perdureranno immutati nelli seculi.
Dona li tributi qui habet imposto lo tuo Signore ma non regalar denari alli inimici dello Imperatore!

Vota Feudale
Vota e imponi di votare Feudalesimo e Libertà

(1 Vota)

Devi effettuare il login per inviare commenti