info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

Articoli filtrati per data: Febbraio 2013 - Feudalesimo e Libertà
Domenica, 24 Febbraio 2013 19:11

Suffragio Universale? Qual bestemmia!

Salve a voi, sodali!

Vi siete recati a votare stamani? Habete atteso in fila longobarda pe' vergar la vostra ics sullo pezzo di pergamena fornitovi dallo impostor goberno del trono italico?

Ancor no? Ch'attendete stolti fannulloni? Lo voto d'oggi et de domani est pro vobis importante, poiché est lo ultimo ch'esprimerete pria che sia fatto rogo delli vari libelli sullo diritto di voto et d'opinione.

Lo suffragio universale, requaesto da homini di mala coscienza, est uno caballo delli achei per far entrar nelli luoghi dello potere autentici incapaci, plebei analfabeti et ondate di furfanti scampa-forca de professione.
Li fautori della democratia millantano de voler cum siffatto suffragio obtinere egualità et partecipatione civile.

Ma de quale egualità vanno lorsignori cianciando? Vi ritenete forse voi eguali alli subumani guitti? Ritenete euguale vobis lo laido coatto che junge allo seggio perché uno delli candidati gli promise perpetua fornitura d'olio per lampada in cambio dello voto?

Et de quale partecipatione civile si favella? Est civile colui che vive sulle spalle dell'altri, campa de parassitismo et ruberia? Est cosa civile conceder lui lo diritto de esprimer opinione?

Giammai torneran ad eligere esti malnati parti dello diabolo! Et, sendo sovente difficoltoso distinguer costoro nello mucchio de probi elettori, riteniam d'uopo abolir lo voto tutto e levar la linguaccia a chi tenta d'esprimerlo in altre forme como proteste, cortei, scioperi, assemblee pubbliche et quant'altro. 

Lo unico homo degno de esprimer opinione est lo Imperatore.
Egli solo habet lo sacro diritto de eligere omnia carica gobernativa, economica et spirituale. Egli elige i feudatari, i magistratii, i borgomastri, i marescialli dello Impero, li vescovi, li cardinali et financo lo stesso Papa che incoronerà li suoi filii quando riterrà d'uopo tirar le cuoia per conjungersi a Dio et render lo Paradiso uno loco meliore.

Dunque sodali, quest'oggi o domani, quando entrate nell'a cabina sappiate che quello est lo vostro ultimo gesto determinante pelle sorti dello feudo italico.

Poscia cotesta tenzone, la prossima urna dove farete accesso sarà quella delle vostre ceneri, sempre che desiate la cottura post mortem piuttosto che una sobra tumulatione nell'agro di fianco all'ecclesia più vicina.

Poscia cotesto martedì, la domenica sarà pro vobis solo lo dì dello Signore, lo dì in cui vi leverete allo mattino praesto pe' render gratiae a Dio et cantar deca Alleluja allo sacro Imperatore.

Pubblicato in Politica
Sabato, 23 Febbraio 2013 19:05

Si reintroduca il ministero della pugna

Poche sunt le ore que separano lo nostro Imperatore dallo initio della cumquista d'Europa sed già sunt clare le conseguenze de codesta restaurazione.

Innumerevoli frange de infedeli, barbari or sedicenti modernizzatori habent declarato pugna contra nos riunziando allo abiuro dalle loro demoniache credenze. Alli partiti que domani s'accingono a ricevere lo consenso della plebe l'imperatore tende magnianimemente la propria mano pe' redimersi alla ultima ora pria d'esse costretto a sopraffalli.

Poscia l'incoronazione dello nostro Sovrano erit necessario que venga ABOLITO qualsivoglia diritto democratico, qualsiasi residuo de auto determinazione delli popoli et qualsiasi aggregazione associativa que non sit approvata dallo consilio di corte imperiale.

Poscia l'incoronazione dello nostro Sovrano erit necessario que venga ABOLITO lo ministero delli esteri, nesciuno dialogo est possibile cum infedeli et apolidi.

Poscia l'incoronazione dello nostro Sovrano erit necessario que venga REPRISTINATO lo ministero della pugna affinché lo Impero habetur li instrumenti necessari a fronteggiar li inimici et armare lo volgo nel difendersi contra li invasori.

Seguitar lo nostro Imperatore in terra santa diviene ordunque necessitade et virtù pe' coloro i quali intendon liberar lo Santo Sepolcro et aver salvo lo corpo et l'anima.

Pubblicato in Politica
Sabato, 23 Febbraio 2013 18:53

Si torni alli bestiari

Feudalesimo e Libertà como ben gnoto allo volgo tutto est pello ripristino delli vecchi valori e delle sane traditioni et quella de ripristinare la justa scientia est prioritade pello nostro Impero. Restituire allo mundo le justae disciplinae in codesto evo de empietà et blasfemia diviene quasi fundamentale pella rinascita spirituale et intellectuale delle genti. Ed ecco che quivi nos propugnamo pello retorno delle sacre descritioni et classificationi delle creature d'Iddio basate dalli riferimenti bibblici et accumpagnate da moralizzanti spiegationi poichè anco dalla descritio della natura se pote trarre insegnamento. 

Eccoli quivi, li saccenti satanassi che di sciaentia feceron fide et religione, li quali in la loro vita adbandonarono et ripudiarono li insegnamenti scripti nello Sacro Testamento pè seguire mendaci et fallaci moderne theorie sciaentifiche. Loro missione di vita est far proseliti pella loro blasfema causa: deviare le innocenti animae delli ingenui villici verso novae lecture dello mundo naturale. Allorquando leggiate or vidiate isti loschi figuri siate in grado di recognoscere subito la loro diabolica favella basata su cumgetture et frivolezze che nulla de empirico habent! Sunt pè exemplum appellati cum lo nomine de Carolus Linnaeus, pater della moderna sciantifica clasificatio basata sull'analisi dicotomica de caratteri morfologici lo quale gettò le basi cum la sua blasfema opra alla moderna binominale nomenclatura! 

C'est poi illo, che vos tutti gnoscerete, Pierus Angelus lo quale de angelico tiene ben poco. Cum lo suo elettrovisivo programma est solingo proiettare immagini de animali che se corteggiano et copulano istigando alla zoofilia lo nostro volgo.

Et c'est anco lo famoso etologo, esperto de cumportamenti animaleschi Giorgius Caelli, lo quale havrebbe voluto cercar de dar una sciaentifica expiegatio allo atteggiamento et alli modi vivendi delli animali como se Nostro Signore non avesse, in lo suo Divino Disegno, affidato a ogne sua creatura uno rolo: quello de servire li homini.

Concludendo, ne potremmo mentionar assai tanti de isti individui lo cui loro fine est unirsi carnalmente cum le povere creature dello Signore, sed lasciamo vobis isto dagherrotipo como monito pello guardarvi bene da isti fantamotici sciaentiati li quali sperperano la vostra pubblica pecunia in inutile recerche sciaentifiche ignorando che tutto est stato craeato secundo divina volontade.

Pubblicato in Costume e Società
Sabato, 23 Febbraio 2013 18:42

Il Grillide est seguace del Saladino

Est junta alli nostri orecchi che nello nello internetto, mundo de falsità ove ognuno può dir tutte le castronerie che lambiscon lo suo cerebro, circola siffatta imago https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/14942_218113258332923_1367471023_n.jpg che vuol denotar le reali simpatie dello jullare ianuano.

Obviamente noi non cascammo in cotesto tranello, ordito collo fotoscioppo da furfanti sine scrupolo et venditori de' finte reliquie.
Li nostri agenti erano lì e videro realmente como est allestita la carovana dello nostro barbuto inimico e capiron lo vero perché di siffatta manipolatione.

Lo dagherrotipo dello duce fuit posto ivi non per accostar lo Juseppe ad uno poco gradito gobernante italico, ma sol per covrir la reale imago che campeggia all'interno dello carro.

L'effige di Salah-al-din est sempre presente sovra lo capo dello furfante ianuano. Sotto li severi occhi dello feroce duce delli saracini, il Grillide vaga di borgo in borgo a portar lo Verbo dello Jihad, convincendo le genti a rinnegare lo vero Dio et a imbracciar le armi dell'Islam per pugnare le armate dello Imperatore dall'interno.

Sia cento volte maledetta la carovana delli miscredenti et delli servitori del diabolo saracino! Siano essi ricacciati oltre Damasco cum dieci, cento, mille cariche de cavalleria ospitaliera!

Pubblicato in Accadimenti Importanti