info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 230

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 267

E tu villico che spada usi?
27 Lug
Pubblicato in Costume e Società

Le avversità si affrontano marciando

Feudalesimo e Libertà pello sociale: Est res nota et gnosciuta da omnia que la vita est un tragitto impervio et pleno de ostacoli et sofferentiae. Fin da quando l'homine fuit scacciato dallo jardino dello Eden, la sua esistentia est scandita da una alternantia de giubiltà et cupi momenti. Per codesto motivo, le genti magne sensibili et daeboli sunt purtroppo solite ricorrer ad alquemici veleni et mephistophelique polveri onde affogar li dispiaceri della vita. Eluder le avversitade a tal guisa non sulmente non raesolve lo problema, sed indebolisce le difese et la vis dello Impero tutto. Cum est difatti possibile brandir uno stocco sub l'effecto dello oppio? Cum est possibil scrutar lo inimico sub l'aeffecto della “paladina”? Cum est possibile recognoscere una saracina spia sub l'effecto de narcotici funghi? 

Al fin de praeservar li cunfini dello Impero, li privilegi di noi nobili et lo sacro diricto de sfruttar et angheriar ogne pezzente, non accettiam que nello nostro regno se faccia uso de droghe! Que lo sodale triste et avvilito trobi cunforto nello Sacro et Romano Imperatore; que lo milite atterrito et scumfortato trobi cunforto nella sofferentia delli inimici; que lo servo della gleba afflitto et amareggiato trobi cunforto nella cunsapevolezza que praesto o tardi lo massacrante laboro, il tifo, la peste, la carestia o la pugna allontaneran per saemper lo dolore. 

Rimembra dunque, oh villico!!! Le avversitade non si superano ponendo lo capo sotto la gleba, le avversità non si superano cum alquemique levantine droghe. 

 

LE AVVERSITA' SI SUPERANO MARCIANDO!

Lo justo rimedio
17 Gen
Pubblicato in Costume e Società

Ascia bipenne

Villici! Riproponiamo vobis una de le nostre primixime tele chi pè sfortuna (lo iettatore Bernani ci sta mandando spie et delatori) habemus dovuto rimuover a causa d'una segnalatione ove ci accusavan - iniustamente - di aver leso la dignità et la riserbatetza de la privata vita de li soggetti raffigurati in illo dagherrotipo! Claro como la lux caeli est chi certi individui et soggetti poberi di humorismo non aspectano altro che fraquassar le gonadi, poichè ne la loro privata esistenza sunt homuncoli insignificanti et pavidi sine nihil da fare. In isto caso sarebbe veramente d'uopo ricorrer a lo mezzo - gnosciuto como ascia bipennata, pè render iustitia a cotale affronto fattoci! 
Poichè isto infedele habet osato osare recarci torto et danno. 

Si ringratzia lo nostro fedele sodale Pierpaolo Murano pello averci fornito un novo dagherrotipo.

Stella del Mattino
29 Dic
Pubblicato in Costume e Società

Stella del Mattino

Chi possiede una magione di fianco alla tua ignora i fondamenti del quieto vivere?
Si fa beffe delle regole di buon vicinato secondo le quali egli non può utilizzare i suoi diabolici perforanti utensili elettrici dopo pranzo?
Svuota il suo secchio delle deiezioni nell'orto che appositamente preparasti per affrontare eventuali carestie?
Parcheggia il suo orripilante semovente ove è tuo sacrosanto diritto posteggiare il fiero destriero?
Peta deliberatamente dentro l'elevatore meccanico prima del tuo rientro?
Ti depaupera delle missive che il legato imperiale recapita quotidianamente?
Quella meretrice della consorte, da pessima matriarca, non riesce a far tacere la sua prole nelle uniche ore in cui a te, plebeo, è concesso il giusto riposo?

Non prodigare il tuo tempo prezioso in cause giudiziarie che sortirebbero il solo effetto di prosciugare i tuoi sudati denari.
Armati dell'unico strumento capace di risolvere le dispute: la stella del mattino!

Spada e Scudo
26 Dic
Pubblicato in Costume e Società

Spada e Scudo

Semper pronti a combattere la mala sorte e la sventura, per certo lo Diavolo si affronta pugnando. Obviamente con lo giusto armamentario.