info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 230

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 267

Vivere in mezzo allo traffico est da stolti
05 Gen
Pubblicato in Costume e Società

Recati a lavoro al galoppo!

Feudalesimo e Libertà non ha paura di gridare quanto li altri pensano ma non dicono: lo insulso semovente ha fallito!
A più d'un centennio dalla sua comparsa, lo bilancio dell'insuccesso è quantomai chiaro: 
l'automobile logora l'homo, rendendolo feroce con li suoi pari et empio contro lo signore. Lo traffico et l'ingorgo, architettati dallo maligno, trasformano ogni pio cavalier in uno dispensator di astio et bestemmie.
Per calmar lo animo e render lo tragitto fluido et genuino, si ritorni allo cavallo! L'atto conjunto delli fabbricanti di moto-carrozze per oscurar li vantaggi dell'equino potrà ingannare li ingenui villici ma non noi, che senza tema ve li esponiamo:

1) Lo destriero non abbisogna di strade;
2) Lo destriero non abbisogna dello parcheggio biancostrisciato;
3) Lo destriero non dissangua lo vostro patrimonio quando richiede d'esser nutrito;
4) Lo destriero non inquina lo ambiente con infernali fumi;
5) Lo destriero può circolare nelle zone con lo traffico limitato, nelle pedonal aree (di fatto, anch'egli deambula) et, non avendo uno numero, durante lo regime delle targhe alterne;
6) Lo destriero,in quanto conducente, farà per voi la prova dello etilometro, dopo le nottate de' grandi bevute.

Cosa aspettate? Fondete lo vostro trabiccolo e ricavateci qualcosa di più utile come una spada et uno scudo.
Passate allo fiero equino!

Non farti largo nel traffico con fastidiosi strombazzi!
15 Lug
Pubblicato in Costume e Società

Fatti ceder lo passo con un poderoso Rutto!

In questi dì de magna calura sembra che li automobilisti, già stolti di per sè pel mezzo che adoperano, diventin ancor più bolliti:

 "Beep Beep - Levati dal deretano, brandello di letame!"

 "Beep Beep Beep - Sei lento come un limacide, togliti da mezzo alle spheræ!"

 "Beep Beep - La smetti de starmi attaccato al proso come una sanguisuga?"

 "Beep Beep Beep - Vaffanterga!"

 "Beep Beep - Tua genitrice est magna meretrice!"

 

Et così via. In mezzo a questo caos come puote lo cavaliere farsi largo tra li veicoli occupanti magno spazio in larghezza?

Lo cavaliere utilizzi l'arma dello PODEROSO RUTTO: non di strombazzar con l'elettricitate avrà bisogno, ma de magno vibrar de stomaco per intimorir li incolleriti automobilisti!

 

vota lo vero romanticismo
02 Feb
Pubblicato in Costume e Società

Omini d'arme, omini d'amore

Feudalesimo e Libertà non è sol brandir di spada, far justa razzia delli borghi inimici et dominare li popoli come fossero uno smarrito gregge.

Feudalesimo e Libertà est anche lo credere in sinceri valori d'onestà, fedeltà et, soprattutto amore. 
Ma non quello vile, promiscuo, lussurioso amor da società industriale ottocentesca: 

Lo vero cavalier ama la sua domina come lo feudo ch'egli est chiamato a proteggere; lo vero cavalier corteggia la sua domina cum l'eleganza ch'usa nello duello.
Egli non abbisogna de' sfarzosi semoventi o sgargianti abiti (partoriti sovente da dimoniaci sarti como Mellifuo & Gabbanus). 
Lo destriero est lo suo mezzo, lo onore est la sua sola ricca veste et la spada imperlata de' infedele sanguine est lo unico ornamento di cui necessita.
Lo suo parlar forbito e lo regal portamento lo elevano al di sopra delli guitti, animalesche emanazioni dei mali della modernità.

D'altro canto, la mulier de' Feudalesimo e Libertà si distingue dall'altre pello suo aggratiato incedere tra le folle dello borgo, folle di bruti et zotici ch'altro non posson ch'arrestar la di loro sudicia lingua davanti a tanta beltà et virtù.
Ella non s'adorna, alla guisa dell'odierne foemminae, de insulsi gingilli, de opulente sacche o de pesante pittura pello volto. 
Ella pulchra est como lo Signore Iddio l'ha consegnata alla gratia dello Imperatore, sine nullo adjunger et sine nullo levar dallo perfecto disegno che lo sommo artista concepì all'atto della di lei creatione. 

E allorquando ello ed ella s'incontran nello amoroso sodalitio, altrettanto aggratiato sarà lo feudatario nell'esigere lo unico jus che suggellar potrà la di loro unione.

Ordunque, cari sodali, quando colla vostra dolce metà camminate pello borgo, forse per far compere o pello semplice rattristirvi della odierno dilagar di bestie et vergafanciulli, esigete la justa riverenza, poché lo mancar di rispetto a voi est lo mancar di rispetto allo Imperatore!

Vota Feudalesimo e Libertà!

Vota il movimento dell'amor cortense!

Gratiae alli sodali "Nessuno D'Importante" et "Symphytum la Strìa" pello pretioso suggerimento dato alla produtione di cotesta imago.

Monarchia Diretta
28 Dic
Pubblicato in Politica

Monarchia Diretta

All'indomani del voto già si scorge all'orizzonte il nuovo sistema voluto dal divino disegno. Lo Re, in sella al suo nobile destriero, è ammirato da folte schiere di seguaci al termine di una lunga pugna. Ed egli governerà con saggezza e la sua prole succederà ad Ello con altrettanta caparbietà.