info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 230

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 232

Accogli li guitti che pompano nelle casse a modino!
21 Lug
Pubblicato in Costume e Società

Lo guitto che pompa nelle casse

AHINOI!

Ispirati da Vincenzo Idrocarburo et delle pellicule "Rapidi et Irati", li furfanti conduttori di aurighe delli nostri borghi concian lo proprio semovente cum bislacche colorationi e luccicanze de' dubbio gusto.

Tuttavia, lo peggior istrumento intro siffatto trabiccolo est lo diffusore ad alto potenziale de' suono et de' sfacelo d'altrui gonadi. Accade sovente nelli vespri in cui, colli vostri sodali, vi concedete in santa pace lo meritato boccale de cruda bionda colli pochi renani rimastivi poscia la ultima gabella sullo macinato.

Ma proprio quando le vostre membra sunt a riposo dopo dura corvée ecco sbucar dagl'inferi li immondi carri delli guitti. Ad annuntiar lo di lor arrivo non sunt le trombe dell'apocalisse né lo scalpitar delli neri destrieri, ma lo rombo de marmitta, urlo di agonia di una modernità che proprio in isti momenti mette a nudo lo proprio più cupo fallimento.

 

A seguir tal baccano s'odon li primi damnati canti:

Dalli pertugi del carro provengon, ad uno volume assordante, sinfonie d'ogne sorta, tra cui lo immondo REGGOTONO, li latrati dello moro d'oltreoceano GUGLIELMO.EGO.SUM et li strazi dello disco-jullare DAVIDE GUITTO. 

Ancor più nocivi pelli nostri orecchi sunt li canti rapponi della GILDA DELLO BLANCO CANIDE (per intenderci, la stessa de' "mi tengo lungi dallo logoramento, fumo uno poco e poscia cum PES mi diletto").

 

A coronar il tutto, s'accompagnan schiamazzi et cialtronerie da parte dello conducente, illuso d'esser simpatico et trasgressivo, ma che nei fatti candida lo suo suino collo et li suoi arti allo piffero del baccanaro, lo justo istrumento per li troppo zelanti guitti.

A cotesto punto, pello povero messere afflitto da tanto tedio, è d'uopo posar lo boccale, raccogliere le ultime energie et montare testé lo suo fido falconetto -guai a uscir di magione sine ello- dar foco alle polveri (lo unico levantino prodotto che garba allo Imperatore e a Dio). 

 

Sia ridotto in ferraglia lo infernal carroccio delli subumani!

Torni a regnar la pace nei borghi dello Impero!

Gabella pella Terra Santa? Giammai!
21 Lug
Pubblicato in Costume e Società

Pella nova Crociata la corsa è Gratis!

Molti sodali, non avendo a dispositione uno destriero, che solo li nobili si possono permetter, son costretti ad utilitzar li mezzi inutili ed eretici que la modernitade offre loro, come le lunghe carrozze sine equino que semper in ritardo sunt.

 

Esti sodali sunt però certamente valorosi et coraggiosi, et capita sovente que volian comunque tentar de' raggiunger la Terra Santa con esti mezzi, in pellegrinaggio o pe' unirsi a una crociata che liberi novamente lo Santo Sepolcro, restituendolo alla cristianità. Poco accorti nello scovar però li infidi tranelli dell' inimico, appena saliti sulla carrozza semovente esti villici vengon fermati dalle numerose spie del Saladino ivi presenti. Esti infedeli celan la lor identità mediante uno copricapo riportante esternamente la littera "f", ma all'interno nello stesso punto vi est una littera araba " ﺟ " iniziale della parola "jihad".

 

Essi richiedon quindi una pergamena de' viaggio, osservan se vi est lo sigillo del Saladino et costringon quindi lo valoroso pellegrino pria a sborsar tutti li fiorini che possiede pe' finantiar le armate saracine, poscia a scender dalla carrozza in lande ignote, con la coda tra le gambe poichè convinto d'esser nel torto, ignaro d'essersi trovato davanti uno saracino cammuffato da carovaniere.

 

Feudalesimo e Libertà vole quindi invogliar li suoi sodali a recarsi alla nova crociata pella liberatione della Terra Santa con qualunque mezzo: la corsa, pe' decisione dello Imperatore, est gratuita pe' chiunque! Si dinieghin le richieste delle spie del Saladino, ricorrendo allo stocco se necessario.

 

Alla pugna!

30 Gen
Pubblicato in Costume e Società

Lo barbaro tunz tunz cagiona mestizia?

Voliam oggi mettervi in guardia da uno fra li peggiori inimici dello Impero et della Christianità. 

Ben sappiamo che lo Diaulo, pella sua mala opera, se serve d'ogne bestia, ma inorridiamo anco nos davanti alli novelli aurighi, che dalli loro orripilanti carri sine equino cagionan baccano et tedio.

Cotesti furfanti, forse per emular lo Vincenzo Idrocarburo delle pellicule "Rapidi et Irati", concian lo proprio semovente cum bislacche colorationi e luccicanze de' dubbio gusto.

Ma lo peggior istrumento intro siffatto trabiccolo est lo diffusore ad alto potenziale de' suono et de' sfacelo d'altrui gonadi.

Accade sovente nelli vespri in cui, colli vostri sodali, vi concedete in santa pace lo meritato boccale de cruda bionda colli pochi renani rimastivi poscia la ultima gabella sullo macinato.

Ma proprio quando le vostre membra sunt a riposo dopo dura corvée ecco sbucar dagl'inferi li immondi carri delli guitti.
Ad annuntiar lo di lor arrivo non sunt le trombe dell'apocalisse né lo scalpitar delli neri destrieri, ma lo rombo de marmitta, urlo di agonia di una modernità che proprio in isti momenti mette a nudo lo proprio più cupo fallimento.

A seguir tal baccano s'odon li primi damnati canti:
Dalli pertugi del carro provengon, ad uno volume assordante, sinfonie d'ogne sorta, tra cui l'abbietta ballata del paffuto levantino che emula volgari cavalcate (forse ad evocar li cavallerizzi dello pagano Yi Sun Sin, suo compatriota) o li latrati dello moro d'oltreoceano Guglielmo.Ego.Sum. 
Ancor più nocivi pelli nostri orecchi sunt li canti della Gilda dello Blanco Canide (per intenderci, la stessa de' "mi tengo lungi dallo logoramento, fumo uno poco e poscia cum PES mi diletto").

A coronar il tutto, s'accompagnan schiamazzi et cialtronerie da parte dello conducente, illuso d'esser simpatico et trasgressivo, ma che nei fatti candida lo suo suino collo et li suoi arti allo piffero del baccanaro ( http://digilander.libero.it/sermalachi/immagini/Torture/Piffero.jpg per li neofiti), lo justo istrumento per li troppo zelanti guitti.

A cotesto punto, pello povero messere afflitto da tanto tedio, è d'uopo posar lo boccale, raccogliere le ultime energie et montare testé lo suo fido falconetto -guai a uscir di magione sine ello- dar foco alle polveri (lo unico levantino prodotto che garba allo Imperatore e a Dio). 

Sia ridotto in ferraglia lo infernal carroccio delli subumani!
Torni a regnar la pace nei borghi dello Impero!

 

Lo cavaliere che si affida alle moderne diligenze non arriverà mai puntuale
18 Gen
Pubblicato in Costume e Società

Infide diligenze o puntuali carovane?

Sodali pendolari et messeri ch'avete lo desio de' riconciliarvi con li vostri cari dopo una settimana di Corvée:

Siete esausti di semoventi diligenze che non adempiono alli loro orari facendovi maledire lo conducente et tutto lo suo casato?
Avete le gonadi sature de cercar nello pieno panico lo papiro de' viaggio da esporre allo gendarme controllore?
Bramate di porre mano allo vostro falcione quando la carrozza si riempie di vergafanciulli schiamazzanti et zoticoni con in mano lo pestifero menestrello tascabile sine auricolar diffusore?
Avvertite la tentatione alla bestemmia quando lo convoglio già ritardatario s'arresta pe' interminabili minuti onde ceder lo passo ad uno altro, a sua volta lento-andante?
Ardite di tagliarvi lo naso pe' non percepir lo lezzo de' lupo bagnato, cagionato dalla vitiata aere che li semper occlusi vetri non permetton de fuoriuscire?
Li vostri arti urlan di dolore pell'intiera excursio trascorsa in piedi et attacati ad uno ferreo tubo, manco foste foste legati allo palo dello scorticamento? 

Allora, cosa fate lì impalati come allocchi davanti a quello luccicante cartello? Esso narravi subdolamente et semper la solita cosa: "Anche oggidì non arriverete puntuali allo vostro uffizio manco pelle terga arse de' Girolamo Savonarola".
Lasciate marcire nelle loro diaboliche officine i maligni rubicondo-dardo et li ingannevoli inter-borgo.
Affidate voi stessi et lo vostro fagotto allo saggio carovaniere, che colli suoi muli gnosce le juste tratte da percorrere et li sentieri sicuri dalli briganti. 
Pe' pochi fiorini potrete sollazzarvi con uno viaggio cheto in mezzo alla natura et allietarvi colli commentarii et le barzellette sozze dello buon cocchiere.