info@feudalesimoeliberta.org
Usate il piccione viaggiatore
Feudalesimo e Libertà
 
 

Chi Siamo

Feudalesimo e Libertà nasce nel Dicembre 2012, come pagina Facebook, durante la campagna elettorale per le elezioni politiche del Febbraio 2013, mostrandosi come un partito politico che propone il ritorno al feudalesimo, alla società, agli usi e ai costumi medievali e rinascimentali. La forte critica alla società attuale e il confronto con quella di diversi secoli fa, hanno fatto emergere conflitti le contraddizioni, permettendo alla pagina di attirare un discreto numero di fan (oggi oltre 300.000).

Una delle caratteristiche principali di FeL è quella di aver creato un Mondo parallelo, in cui governa Lo Imperatore e lo suo Consiglio di Corte, dove si parla la caratteristica lingua neo-volgare, dove alcuni fantomatici nemici minano all'unità di uno stato definito in modo generico con il nome di Impero e dove i fan possono "giocare", interagendo tra loro, ad essere cavalieri, dame e sopratutto servi della gleba.

Da Feudalesimo e Libertà si è costituita nell'Aprile 2013 l'omonima Associazione di Promozione Sociale, con l'intento promuovere la cultura medievale, la satira ed eventi a tema su tutto il territorio nazionale, sulla falsariga della pagina Facebook. L'obiettivo principale dell'associazione è quello di creare una Community di persone con interessi e passioni comuni, mossi da spirito associativo e socializzante.

Feudalesimo e Libertà è anche satira: il blog presente online, nonché tutta la produzione grafica e comunicativa dal 2012 ad oggi hanno fatto della critica alle contraddizioni moderne uno dei punti focali dell'attività di Fel. L'ossimoro che caratterizza la sua comunicazione, a partire proprio dal nome, è l'esempio più emblematico del suo modus operandi.

Da Gennaio 2015 il merchandising e i prodotti di FEL sono gestiti dalla società Imago Srls, creata dai fondatori di FEL, marchio registrato appartenente ai rispettivi proprietari.

Da qui puoi proseguire ad esplorare il mondo di FeL, informarti sulle attività dell'associazione o della società.

Lo Imperatore

Lo Imperatore est lo unico discendente diretto dello primo Imperatore Carolus Magno, et per questo est lo unico homo legittimato a gobernare.
A causa delli sabotatori saraceni che potrebbero obstacolar lo Suo Disegno, Elli non si puote rivelar finchè non riprenderà lo potere, et non puote ancor mostrar lo Suo Angelico Volto pe' preservar la sua incolumità, in vista dello jorno della sua incoronatione. Li pochi che l'hanno visto posson raccontarne lo fisico possente, lo braccio saldo, l'occhio d'aquila, la voce ruggente et lo petto villoso, come si conface alli veri homini.

Perchè Elli un dì decise finalmente de' riprender lo trono che gli spetta?

Nato ad Aquisgrana et istruito nelli meliori monasteri benedettini, una volta cresciuto si rese conto che la fallacità dell'eresia democratica et delli corrotti costumi delle genti, che han privato lo mundo di una Guida che ne illumini lo sentiero della vita. Questa Guida non potea ch'esser Lui, ed essendo costretto a rimirar le injustitie cotidiane d'uno mundo in cui li homini sono totalmente schiavi di Satana, decise di tornare et di assumer quello ruolo che gli era stato levato dalla sudicia plebe.

Determinato a rinconquistar lo potere, in quella fredda et nebbiosa notte del XXII Dicembre MMXII, Lo Imperatore riunì attorno a sè li cinque fedelissimi che di lì a poco costituiran lo Consilio di Corte, con l'obiettivo di portar la Sua Voce in tutto lo Impero, ripristinando lo Divino Disegno che lo vede a comandar le genti dell'Europa tutta, sotto lo sistema feudale. Quel dì, nacque Feudalesimo e Libertà.

Lo Consiglio di Corte

Lo Consiglio di Corte est composto da cinque homini probi et valorosi, nominati Cavalieri et Nobili dallo Imperatore in persona. Essi, in ordine d'investitura, sono: Messer Walther von der Vogelweide, homo di magna cultura et sapientia, che da Aquisgrana gestisce non solum la productione artistica de' tutto lo Impero, ma anco la educatione et la lotta all'alfabetismo;

Messer Bernardo Gui, homo de' dottrina et ortodoxia, presidente dello Sacro Collegio Inquisitorio et major esperto in tutto lo Impero nel riconoscimento di streche et eretici; egli è un grande studioso del Malleus Maleficarum;

Messer Goffredo da Viterbo, Capo Contabile dello Impero et responsabile della politica economica che attualmente sta vertendo nel reperimento di fondi per finanziare una nuova crociata pella Terra Santa;

Messer Erasmo da Avignone, presidente del Sacro Collegio Anti-Pestilentie, responsabile della politica sanitaria dello Impero et della lotta alli untori che tentan d'ammorbar le nostre lande;

Messer Gerberto d'Aurillac, homo de' scientia et religione, braccio destro dell'antipapa Pasquale IV di Avignone et grande conoscitore della justa dottrina religiosa et scientifica.

Questi cinque homini, che dimoran alla Corte dello Imperatore ad Aquisgrana, son li unici che con Elli in persona posson favellar et li unici che han visto lo suo vero volto.

Lo piatto Mundo

Impero
Capitale: Aquisgrana
Religione: Cristianesimo latino, minoranze catare in rapido declino dopo l'istituzione dell'Inquisizione
Lingua: Neovolgare italico, Franco, Germanico et ispanico

Lo Impero est lo centro delle terre che cognosciam. Lo Impero s'estende dalla Sicilia alle Fiandre et dalla Pomerania, evangelizzata dall'ordine teutonico, a Lusitania et Andalusia, reconquistate scacciando li mori.
La capitale dello Impero est Aquisgrana, urbe scelta dallo primero Imperatore, Carlo Magno. Altre importanti urbi dello Impero sono Avignone, in Franza, capitale spirituale in quanto sede dello Antipapato, et Messina, molo per la Terrasanta et loco di raduno pelli crociati.
Nello Impero vige il feudalesimo, sistema economico, sociale et politico. Lo potere est concentrato nelle mani dello Imperatore, aiutato solo dalli più fedeli vassalli da lui nominati, mentre la plebe non conta nihil.

Economia
Moneta: Fiorino Renano
Disoccupatione: inesistente
Analfabetismo: 99,9%

 

Saracini
Capitali: Cairo, Damasco, Aleppo
Religione: Islamismo
Lingua: Arabo

I saracini occupan lo Egitto et le lande mediorientali, compresa la Terra Santa, la cui injusta occupazione da parte delli Infedeli est causa scatenante delle Crociate. Suddivisi in califfati et emirati, non fan che minacciare di continuo la integritade dello Impero infiltrando spie ch'avvelenan li cristiani vendendo loro quella mefitica pietanza nota come "Kebabbo". Lo loro capo est lo noto et feroce Saladino, che goberna vaste schiere de' militi armati de' spade ricurve a cavallo de' cammelli.

Mori
Capitale: Marrakech
Religione: Islamismo
Lingua: Arabo

Li mori son delle popolazioni barbare et antiquate che dimoran nel Nordafrica. Suddivisi in tribù, essi vivon da nomadi razziando le terre dei cristiani et assoggettandole all'oppressione del loro mendace dio. Pure essendo stati scacciati dalle lande hispaniche magno cum sforzo, essi tornano a sfidare lo impero inviando astute spie nelle nostre terre. La più nota fra esse porta lo nomine di Carolo Conti, detto 'l berbero per lo malcelato bruno croma della pelle sua.

Angli
Capitale: Londra
Religione: Anglicanesimo
Lingua: Anglese

Li Angli, popolo delle terre d'Albione, sono un popolo eretico pe' motivi sia politici sia religiosi. Popolo liberale et de' regnanti smidollati ch'osan conceder troppo alli nobili poco rispettosi dell'autoritade monarchica et addirittura alla plebe, son sempre stati in attrito con lo Impero et pronti ad accapparrar scuse pur de' acquisir terre nello continente. Ringraziando la nobile Giovanna d'Arco per averli scacciati, ripudiam la loro lingua che vorrebbe diventar egemone et la loro falsa monarchia.

Variaghi
Capitale: Birka
Religione: Paganesimo, odalesimo, wotanismo
Lingua: Norreno

Li variaghi, abitanti delle lande scandinave, sono un popolo pagano selvaggio et brutale. Usi a razziar le coste con i loro drakkar, rapiscono donne et bambini et trucidano li homini delli villaggi sulle coste europee fingendosi mercanti d'assemblabili mobili, issando lo vessillo "IKEA" sulle loro navi.

Cosacchi
Capitale: Novgorod
Religione: Cristianesimo Ortodosso/Paganesimo
Lingua: Russo

Li cosacchi, abitanti delle steppe a est dello Impero, sono un popolo de' cavalieri usi a cavalcar per lunghe distantie in lande fredde et desolate. Li cosacchi furon una spina nel fianco dello Impero fermando l'avanzata dell'Ordine Teutonico sul Lago Peipus. Morto l'artefice de' tale vittoria, lo Principe Aleksandr Nevskij, sono ora gobernati dallo zar di tutte le Russie Vladimiro CollocaIntro, che tenta d'avvelenar le genti dello Impero smerciando un intruglio del color dell'acqua ma contenente lo foco delli Inferi, noto come "vodka". Le terre cosacche fungon da stato cuscinetto per le invasioni mongole et non vi est più bisogno d'invaderle.

Bizantini
Capitale: Istanbul (prima Costantinopoli et ancor prima Bisanzio)
Religione: Cristianesimo Ortodosso
Lingua: Greco

Lo Impero bizantino, erede dello Impero Romano d'Oriente, ha deciso de' diventar inimico dello Impero una volta passato all'heresia ortodossa. Una volta temibili et forti in terra et in mare, Vivon ad oggi costretti, financo nella propria urbe, al dominio degl'infedeli turcomanni.
Oltre alli popoli dello mondo cognosciuto, ch'abbiam appena descritto, vi son anco altri popoli di cui gnosciam l'existentia ma che non son rappresentati nelle nostre mappe poichè dimoranti in terre troppo lontane.

Impero Mongolo
Capitale: Karakorum
Religione: Sciamanesimo, Buddismo, Cristianesimo Ortodosso, Islam
Lingua: Numerose

Li cavalieri mongoli capitanati dal Gengis Khan, che regnan su un enorme Impero ad Oriente, minaccian di invader li nostri confini, anche se per hora si son fermati nelle lande cosacche et bizantine. Abili commercianti, portano a noi tramite carovane non solo seta, ma anco inhutili carabattole che vendon a prezzo ridotto. Le loro spie son magnamente pericolose, poichè cucinieri de pietantie come le "nuvole di draco" et li "arrotolatini primavera" che causano magna defecatio indebolendo li militi.

Cipango
Capitale: Edo
Religione: Scintoismo
Lingua: Giapponese

Est lo Impero levantino per eccellenza, gobernato dallo Shogun et cum un exercito costituito dalli temibili samurai. Anco se lontani, minaccian la integritade morale et culturale dello Impero diffondendo heretici manuscripti detti "manga" ch'istigan allo vergafanciullismo.

Inferi
Capitale: Sconosciuta
Religione: Satanismo, paganesimo
Lingua: Anglese, altre

Proseguendo nell'Oceano oltre le colonne d'Ercole, se si sopravvive alli mostri che lo popolano, vi est un enorme salto et si precipita negli Inferi. Qui dimoran creature malvagie gobernate dallo Demone Obamath, dedite alli sacrifizi humani et alla costruzione de' marchingegni atti a traviar li homini pii. Tra li più noti vi son Stefano Mansioni et Guglielmo Cancelli, inventori rispettivamente dello Ego-Phono et de' Fenestra XP.

Per ciò che concerne invece le cose che stan sopra lo suolo, è d'uopo precisare che qualsivoglia teoria inerete alla rotazione dello mundo di torno allo sole est pura mendacia. La scientia dello cosmo unicamente valida et approvata dalle sacre scritture est quella aristotelico-tolemaica del geocentrismo. La Terra, apice del creato et centro d'ogne cosa voluta dal Divino, permane immobile nello universo tutto. Gl'astri, le comete et l'altre luminescenze altro non sunt che 'l baglior dei cherubini e serafini, nonché d'ogne Imperatore asceso al fianco del Padre, emanato dallo Regno dei Coeli.

Glossario

Feudalesimo e Libertà se rifiuta de' parlar nello italico muderno, lingua aspra, rozza et piatta. Tuttavia, nonostante lo desio de' ritornar alli costumi d'un tempo, siam consci della necessitade de' star allo passo colli tempi linguisticamente et per questo vi son notevoli differentie collo volgare italico parlato ad esempio dal Dante degli Alighieri.

Per aiutar la vostra comprensione dello neovolgare, inoltre, habemus allestito uno parvo glossario contenente alcuni delli più importanti neologismi della lingua neovolgare.
Gerberto d'Aurilac
 

La nostra favella, da noi nomata "neovolgare", est una dulce, soave et musicale parlata, ricca sì de' arcaici termini, ma anco de' neologismi dovuti alle tante heresie dello mundo moderno (specie quelle nella lingua delli anglicani scismatici) alle quali dobbiam dare un nome. Lo neovolgare non habet regole lessicali et grammaticali ben definite, ma son decise dallo Imperatore stesso in base a come Elli scribe: l'Accademia della Crusca andrà benissimo come nuovo granaio. Per imparar esta nobile favella, non vi son vocabolari o testi di riferimento, ma bisogna audir la parola dello Imperatore et leger li suoi editti sul Musoliber.

LO GLOSSARIO

Altri articoli...

Lo Imperatore

est lo unico discendente diretto dello primo Imperatore Carolus Magno, et per questo est lo unico homo legittimato a gobernare.
A causa delli sabotatori saraceni che potrebbero obstacolar lo Suo Disegno, Elli non si puote rivelar...

Lo Consiglio di Corte

est composto da cinque homini probi et valorosi, nominati Cavalieri et Nobili dallo Imperatore in persona. Essi, in ordine d'investitura, sono...

Mondo di FEL

Lo Impero est lo centro delle terre che cognosciam. Lo Impero s'estende dalla Sicilia alle Fiandre et dalla Pomerania, evangelizzata dall'ordine teutonico, a Lusitania et Andalusia, reconquistate scacciando li mori.

Glossario

FEL se rifiuta de' parlar nello italico muderno, lingua aspra, rozza et piatta. La nostra favella "neovolgare", est una dulce, soave et musicale parlata, ricca sì de' arcaici termini, ma anco de' neologismi dovuti alle tante heresie dello mundo moderno...

Quesiti Assai Frequenti

Semper più spesso capita che li sodali pongano nobis li stessi medesimi quesiti, affrontati ormai fino allo gorgogliar di stomaco vengon puntualmente riproposti...